Spazio pubblicitario
Giornata Mondiale dell’Acqua: l’importanza della gestione dell’acqua
Prospettive di mercato

Giornata Mondiale dell’Acqua: l’importanza della gestione dell’acqua

Quest’anno il tema della Giornata mondiale dell’Acqua è “Acqua per la pace”. Questo slogan sottolinea l’importanza di promuovere la collaborazione tra i settori pubblico e privato per stabilire politiche, stimolare l’innovazione e garantire il finanziamento necessario per costruire un futuro in cui l’accesso all’acqua sia sicuro e sostenibile.
Imagen del autor

Aggiornato:

22 MAR, 2024

Di RankiaPro

featured
Convidivi
LinkedInLinkedIn
TwitterTwitter
MailMail

L'acqua è tanto essenziale per l'esistenza delle imprese quanto per la vita umana. Il cibo che mangiamo, i vestiti che indossiamo, l'elettricità delle nostre case e i chip che fanno funzionare i nostri telefoni e computer, tutto dipende dalla disponibilità di forniture d'acqua di qualità.

Quest'anno il tema della Giornata mondiale dell'Acqua è "Acqua per la pace". Questo slogan sottolinea l'importanza di promuovere la collaborazione tra i settori pubblico e privato per stabilire politiche, stimolare l'innovazione e garantire il finanziamento necessario per costruire un futuro in cui l'accesso all'acqua sia sicuro e sostenibile.

Giornata Mondiale dell'Acqua: acqua per la pace

  • Christian Zilien, CFA, Specialista di prodotto di reddito variabile, e Nezhla Mehmed, Gestore di portafoglio, di Allianz GI

L'acqua sotterranea costituisce il 30% di tutte le riserve di acqua dolce e circa il 99% di tutta la fornitura di acqua dolce liquida sulla Terra, rendendola la principale fonte di quasi metà dell'acqua potabile mondiale.

Attualmente, il 70% delle acque sotterranee viene utilizzato in agricoltura per la produzione di cibo, tessuti, bestiame e colture industriali, con le regioni aride e semi-aride che sperimentano livelli di estrazione più elevati.

Le grandi falde acquifere rappresentano insieme più della metà delle riserve globali di acqua sotterranea e da esse proviene circa il 40% della quantità di acqua sotterranea che viene estratta in tutto il mondo. Secondo uno recente studio scientifico, il 36% del totale di 1.693 falde acquifere esaminate in tutto il mondo è diminuito significativamente tra il 2000 e il 2022.

A seconda delle loro caratteristiche idrogeologiche, alcune falde acquifere possono impiegare solo un decennio o anche meno per ricaricarsi, mentre altre possono richiedere migliaia di anni.

Data l'importanza delle acque sotterranee e degli acquiferi come componenti essenziali del ciclo idrologico del nostro pianeta, è fondamentale orientare gli investimenti verso soluzioni più sostenibili per il trattamento e la gestione dell'acqua, così come per le infrastrutture e l'approvvigionamento. Questo aiuterà ad affrontare le sfide legate al rapido deterioramento delle acque sotterranee in tutto il mondo e può anche svolgere un ruolo importante nel garantire l'approvvigionamento di cibo per una popolazione sempre più numerosa, con un bisogno di acqua in costante aumento e una crescente necessità energetica.

Fonte: Istituto delle Risorse Mondiali: Come nutrire in modo sostenibile 10 miliardi di persone entro il 2050. Dicembre, 2108.

Acque sotterranee e acquiferi: due risorse essenziali in pericolo

Man mano che il cambiamento climatico si intensifica e le siccità diventano più frequenti e prolungate, gli acquiferi e le riserve di acqua sotterranea sovrasfruttate non possono più svolgere la loro funzione di riserve sicure per mitigare le perdite agricole durante i periodi di siccità. Questo, a sua volta, riduce la capacità di recupero agricolo di fronte a future siccità, minacciando la sicurezza alimentare e le catene di approvvigionamento alimentare globali.

Inoltre, l'inquinamento antropogenico delle acque sotterranee, causato da scarichi, acque reflue e rifiuti provenienti da abitazioni, industrie, miniere e agricoltura, esercita una pressione aggiuntiva su questa risorsa vitale.

Un dato preoccupante è che il 42% delle esportazioni di colture americane, principalmente mais, proviene da acque sotterranee che sono state sovrasfruttate. Man mano che queste fonti si esauriscono e la produzione e l'esportazione di colture diminuiscono, aumenta il rischio per i paesi importatori e la loro sicurezza alimentare.

Migliorare la conservazione e l'accesso alle risorse di acqua dolce attraverso l'investimento sostenibile

La conservazione, la gestione e il recupero globale e sostenibile delle capacità naturali di immagazzinamento dell'acqua dolce si presentano come un mercato in crescita, specialmente in segmenti che vedranno un aumento di quasi due cifre nei prossimi anni. Questo è dovuto, in parte, all'aumento della spesa in soluzioni digitali che permettono di controllare e misurare i livelli e la qualità dell'acqua sotterranea in modo economico.

Si prevede che la spesa globale del settore dell'acqua e delle acque reflue in soluzioni digitali aumenterà dell'8,8% all'anno fino a raggiungere un valore di mercato di 55.200 miliardi di dollari nel 2030, più del doppio dei 25.900 miliardi di dollari investiti nel 2021.

Fonte: Cleantech Insights: Il futuro delle tecnologie digitali dell'acqua. A marzo del 2023.

Lo sviluppo di questo mercato implica anche l'identificazione e l'investimento in leader innovativi, catalizzatori chiave e principali beneficiari lungo tutta la catena del valore dell'acqua.

Ad esempio, un'importante azienda globale specializzata in tecnologie, servizi e prodotti avanzati per il trattamento dell'acqua e delle acque reflue ha sviluppato un correntometro idroacustico (Acoustic Doppler Current Profilers, ADCP) per misurare la velocità dell'acqua e le complessità delle condizioni di flusso dell'acqua, permettendo un monitoraggio professionale dell'acqua nell'ambiente.

Inoltre, un leader svedese nel campo degli scambiatori di calore offre sistemi di riscaldamento e raffreddamento autoprodotti a partire dalle acque sotterranee, riducendo notevolmente le emissioni, ottimizzando il consumo energetico e mantenendo la temperatura delle acque sotterranee.

Perché queste e altre aziende leader possano continuare a sviluppare prodotti di qualità e adattabili che migliorino la sostenibilità delle risorse idriche naturali, è fondamentale indirizzare ancora più flussi di investimento verso soluzioni che affrontino le sfide attuali e future della scarsità e qualità dell'acqua.

Cooperazione e innovazione per il settore dell'acqua

  • Deepshikha Singh, vice responsabile della Ricerca sull'Investimento Sostenibile de La Française e responsabile di Stewardship, La Française AM

Alla Conferenza delle Nazioni Unite sull'Acqua, tenutasi nel 1977, è stato creato il primo Piano d'Azione per affrontare la crisi dell'acqua, in cui si riconosceva che "tutti i popoli, a prescindere dal loro stadio di sviluppo e dalle loro condizioni sociali ed economiche, hanno diritto ad avere accesso ad acqua potabile in quantità e qualità sufficienti per soddisfare le loro esigenze di base".

Quasi cinque decenni dopo, non siamo nemmeno vicini a garantire questo diritto umano fondamentale. Secondo l'Istituto Universitario delle Nazioni Unite per l'Acqua, l'Ambiente e la Salute (il think tank sull'acqua), circa il 72% della popolazione mondiale vive in paesi con insicurezza idrica, circa 2 miliardi di persone non hanno accesso ad acqua potabile pulita e sicura e circa 3,6 miliardi di persone (il 46% della popolazione mondiale) non hanno servizi di igiene adeguati. Molti di questi problemi sono attribuiti a una crescita demografica senza precedenti in molti paesi, ma ci sono altre ragioni. La più importante è che quasi tutte le nostre abitudini di consumo richiedono una grande quantità di acqua, dalla produzione di abbigliamento, alla raccolta di cibo, fino alla produzione di apparecchi elettronici.

L'acqua sulla Terra è scarsa

Nonostante il 70% della superficie del pianeta sia coperta d'acqua, solo l'1% è potabile. Inoltre, l'acqua non è una risorsa facilmente rinnovabile: il rifornimento delle acque sotterranee può richiedere decenni, se non secoli. La disponibilità di acqua è ulteriormente compromessa da fenomeni meteorologici estremi, inquinamento e invecchiamento delle infrastrutture. L'inquinamento dell'acqua da sostanze chimiche, farmaci, deflussi agricoli, microplastiche e "sostanze chimiche eterne" aggrava l'insicurezza idrica in tutto il mondo. Questo colpisce non solo le persone e la società, ma anche le nostre aziende partecipate. Il ritardo nel Canale di Panama, causato da siccità storiche e bassi livelli d'acqua, ha aumentato i costi di innumerevoli aziende nel 2023. La siccità è il terzo rischio più grande identificato in India, e il 59% delle aziende indiane si sono dichiarate colpite. Le aziende sono esposte a rischi climatici fisici legati all'acqua in un modo o nell'altro, attraverso le loro operazioni o le loro catene di approvvigionamento.

Il settore dell'acqua fornisce benefici pubblici e privati. Tuttavia, molti di questi benefici non possono essere facilmente monetizzati, limitando così i flussi di reddito derivanti dagli investimenti. Il settore dell'acqua richiede un notevole finanziamento, con stime che variano tra 182.000 e 664.000 miliardi di dollari all'anno (2019). Questo deficit include diverse aree come l'approvvigionamento di acqua e il trattamento delle acque reflue (tra 116.000 e 229.000 miliardi di dollari all'anno), la protezione dalle inondazioni (tra 23.000 e 335.000 miliardi di dollari all'anno) e l'irrigazione (tra 43.000 e 100.000 miliardi di dollari all'anno), così come il finanziamento per l'avvio della gestione delle risorse idriche. Le nostre attuali infrastrutture idriche non sono ben adattate, poiché gli investimenti necessari sono stati trascurati per decenni. Le aziende di servizi pubblici riferiscono che uno su sei galloni d'acqua si perde tra l'impianto di trattamento e il cliente finale, ciò che viene chiamato "acqua non fatturata". Senza investimenti e una corretta governance dell'acqua, è probabile che aumenti la competizione per l'acqua tra i settori pubblico e privato e che si verifichi un'escalation di crisi idriche di vario tipo, innescando emergenze in una serie di settori dipendenti dall'acqua. Le barriere normative possono anche limitare l'innovazione e ostacolare l'adozione di nuove tecnologie o approcci.

C'è ancora speranza

La cooperazione e l'innovazione sono fondamentali: tra aziende, investitori, comunità e paesi. Lo sviluppo di modelli di finanziamento sostenibili può essere facilitato con il supporto del settore pubblico. Per la gestione sostenibile delle risorse idriche, oltre alla costruzione di nuove infrastrutture, è necessario investire nella manutenzione, nel funzionamento e nel miglioramento della resilienza delle strutture esistenti (in particolare delle infrastrutture più vecchie). Inoltre, incentivi e regolamentazioni efficaci possono riorientare il finanziamento verso investimenti intelligenti per il clima, resilienti e positivi per la natura. Abbiamo bisogno che il finanziamento pubblico e privato lavorino fianco a fianco. In Ghana, diversi attori, tra cui il settore privato, le organizzazioni non governative, le organizzazioni benefiche e i partner per lo sviluppo, hanno finanziato l'aumento della copertura dei servizi di acqua potabile gestiti in modo sicuro del 28% tra il 2000 e il 2020, raggiungendo il 41% della popolazione nel 2020. A livello globale, è anche necessario aumentare lo scambio di dati e migliorare l'interoperabilità di tutte le banche dati globali degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. A livello industriale, il CEO Water Mandate riunisce più di 240 aziende per condividere le buone pratiche e formare alleanze per affrontare le urgenti sfide dell'acqua legate alla scarsità, alla qualità, alla governance e all'accesso all'acqua e all'igiene.

Il settore dell'acqua si colloca comodamente all'intersezione tra le questioni climatiche, naturali e sociali, creando opportunità di investimento per tutti gli investitori focalizzati sulla sostenibilità. Tuttavia, la maggior parte degli investimenti nel settore dell'acqua si sono finora concentrati su aziende di servizi pubblici che soddisfano la domanda e il bisogno di acqua del pubblico. Ma ci sono molte aziende ben stabilite, così come nuove start-up, che ora stanno lavorando per risolvere i problemi di sicurezza dell'acqua utilizzando tecnologia e soluzioni innovative. Secondo alcuni analisti, il mercato globale dell'acqua e delle acque reflue può variare tra 700.000 e 800.000 miliardi di dollari. I produttori di attrezzature originali (OEM) e i servizi di ingegneria, acquisti e costruzione (EPC) coprono più della metà del mercato, mentre il resto è rappresentato dai facilitatori, che includono attrezzature generali, come pompe, valvole e contatori, servizi esternalizzati di operazioni e manutenzione, trattamento dell'acqua e varie parti e consumabili. Le tecnologie di osservazione della Terra, tra cui satelliti e droni, rappresentano un'opportunità trasformativa per il settore pubblico e privato per migliorare la gestione delle risorse idriche. I governi possono anche utilizzare metodi innovativi, come offrire sgravi fiscali per soluzioni basate sulla natura e spazi di conservazione o pagamenti per servizi ecosistemici per preservare le infrastrutture verdi critiche per l'acqua, rendendo il finanziamento privato redditizio.

Spazio pubblicitario