Spazio pubblicitario
Investire in reddito variabile in India? I 3 migliori fondi per farlo
Fondi di investimento

Investire in reddito variabile in India? I 3 migliori fondi per farlo

Analizziamo i tre migliori fondi per investire in azionario in India secondo i dati di Morningstar dell’ultimo anno.
Imagen del autor

27 GIU, 2023

Di Teresa M. Blesa di RankiaPro

featured
Convidivi
LinkedInLinkedIn
TwitterTwitter
MailMail

L'India è un mercato emergente che offre interessanti opportunità di investimento, anche nel settore delle azioni. Con il suo solido sistema finanziario e una politica monetaria ben gestita, l'India ha attirato l'attenzione degli investitori internazionali che cercano rendimenti interessanti e diversificazione del portafoglio.

Perciò in questo articolo analizziamo i tre migliori fondi per investire in reddito variabile in India secondo i dati di Morningstar degli ultimo 5 anni.

Edmond de Rothschild India ID 

ISINFR0011076116
ValutaEuro
Indice di riferimentoMSCI India NR USD

Patricia Urbano e Xiadong Bao, gestores del fondo Edmond de Rothschild India

Edmond de Rothschild India è un fondo di investimento azionario che seleziona aziende in India con valutazioni ragionevoli e un elevato livello di visibilità sulle loro prospettive. L'approccio di investimento si basa sulla macroeconomia e sull'analisi fondamentale dei titoli per costruire un portafoglio focalizzato su solide convinzioni in diversi settori, il che significa che il team di gestione del portafoglio non è vincolato all'indice di riferimento e adotta un approccio selettivo nella selezione dei titoli.

L'economia indiana presenta importanti vantaggi strutturali che sostengono due importanti motori di crescita: il consumo e gli investimenti nell'infrastruttura. Negli ultimi anni, l'India ha attuato importanti riforme strutturali. Non solo ha un forte potenziale di crescita, ma ha anche adottato misure per prepararsi a una crescita di maggiore qualità. L' India ha anche il vantaggio di essere attualmente geopoliticamente insensibile al confronto tra Cina e Stati Uniti, il che rassicura gli investitori che cercano stabilità e opportunità di diversificazione della catena di approvvigionamento.

Con una migliore visibilità della crescita, incentivi adeguati e una manodopera qualificata abbondante, l'India ha tratto vantaggio dal cambiamento in corso nella catena di approvvigionamento: la strategia "Cina più uno". I fornitori con sede in India hanno iniziato a fornire prodotti per multinazionali come Apple, Samsung, Dalkin e Tesla.

Il fondo EdR India beneficia di una gestione del portafoglio attiva e basata su convinzioni che combina un approccio di analisi fondamentale e macroeconomica. Date le specificità del mercato indiano, è essenziale porre grande enfasi sulla conoscenza approfondita delle aziende selezionate.

Il processo di investimento mira a ottimizzare l'equilibrio tra valutazioni, crescita dei profitti e visibilità, attraverso una combinazione di approcci top-down e bottom-up che si suddivide in 3 fasi:

  • Selezione quantitativa: I 6.600 valori che compongono il mercato azionario indiano vengono ridotti a un universo di investimento di circa 250 valori liquidi. Successivamente, la selezione quantitativa definisce un universo di investimento di circa 120 valori.
  • Approccio macroeconomico e analisi fondamentale: la nostra analisi macroeconomica aiuta a concentrarsi su uno o più motori di crescita dell'India. Allo stesso tempo, le diverse variabili finanziarie di ogni azienda vengono modellate in base al loro settore di attività. Il team effettua un'analisi qualitativa basata su riunioni periodiche con dirigenti e analisti delle aziende. In particolare, la gestione del fondo studia la posizione attuale dell'azienda e la sua strategia a medio e lungo termine, il suo vantaggio competitivo e i rischi regolamentari, insieme ai criteri ESG interni di EdR.
  • Costruzione del portafoglio: all'interno del portafoglio concentrato di 25-40 partecipazioni, a ogni valore viene assegnato un prezzo obiettivo a 12 mesi, una stima del potenziale ribasso e una valutazione del rischio. Il prezzo obiettivo aiuta a determinare le ponderazioni in base alle caratteristiche di ogni posizione negli scenari basati su diverse ipotesi.

Robeco Indian Equities I €

ISIN LU0491217765
ValutaEuro
Indice di riferimentoMSCI India NR USD

ll fondo Robeco Indican Equities I € è stato creato nel 2010. Il suo indice di riferimento è, come nel caso del fondo EdR India ID, il MSCI India NR USD.

Il suo obiettivo di investimento dichiarato è la valorizzazione a lungo termine del capitale attraverso l'esposizione di almeno due terzi dei suoi attivi totali in azioni di società che hanno la loro sede legale o svolgono una parte preponderante delle loro attività economiche in India.

I cinque settori ai quali questo fondo è maggiormente esposto sono i servizi finanziari (28,97%), il consumo ciclico (13,73%), la tecnologia (12,31%), il consumo difensivo (11,03%) e i materiali di base (9,63%).

Wellington India Focus Equity Fund USD GD Ac

ISINIE00BF2ZTC24
ValutaDollaro
Indice di riferimentoMSCI India NR USD

Niraj Dilip Bhagwat, Partner di Wellington Management e gestore del comparto Wellington India Focus Equity Fund

L'obiettivo del Wellington India Focus Equity Fund è generare rendimenti interessanti nel lungo periodo investendo in un portafoglio concentrato di società di elevata qualità sottovalutate dal mercato, che sono situate in India o che operano in questo paese.

Il fondo è gestito in modo flessibile e senza vincoli di benchmark. Le allocazioni settoriali e il profilo di capitalizzazione di mercato del portafoglio sono flessibili e sono il risultato della selezione dei titoli.

Miriamo a individuare e investire in società consolidate ed emergenti caratterizzate da elevata qualità e che non sono ancora state riconosciute come tali dal mercato, e che quindi presentano valutazioni interessanti. Uno dei fattori chiave per determinare la qualità di una società è la valutazione degli standard di governance, che include anche un'analisi del modo in cui ogni società si relaziona con tutti i propri stakeholder.

Riteniamo che la maggiore redditività (in termini di ROE/ROIC) che caratterizza le società di alta qualità sia spesso sottovalutata dal mercato e che, per questo motivo, queste società possano generare rendimenti azionari interessanti. L'approccio d'investimento è di tipo bottom-up ed è basato sulla ricerca dei fondamentali. Io e il mio team (che include quattro analisti dedicati) siamo investitori professionisti da sempre concentrati sulla regione indiana e vantiamo una media di 22 anni di esperienza.

Sebbene spesso offuscata dall'attenzione che molti investitori rivolgono alla Cina, l'India è stata silenziosamente uno dei mercati azionari con le migliori performance, non solo in Asia ma anche a livello globale per oltre tre decenni (si veda il grafico sottostante). Riteniamo che oggi l'India detenga le prospettive economiche a lungo termine più entusiasmanti di qualsiasi altro mercato della regione asiatica, e forse di qualsiasi altro mercato al mondo.

Fonte: MSCI, Wellington Management: MSCI, Wellington Management. | Dati del grafico: 28 febbraio 1993 - 31 gennaio 2023

Insieme al mio team d’investimento intravediamo opportunità interessanti nei settori immobiliare, bancario e manifatturiero, poiché riteniamo che questi settori siano al contempo determinanti e beneficiari della crescita economica strutturale dell'India. Al contrario, siamo molto cauti nei confronti delle aziende produttrici di software e servizi IT, dato che riteniamo debbano affrontare le crescenti sfide derivanti dall'indebolimento della domanda estera.

Rischi d’investimento

  • Azioni: gli investimenti possono essere volatili e fluttuare in base alle condizioni di mercato e ai risultati delle singole società e del mercato azionario nel suo complesso.
  • Capitale: i mercati d'investimento sono soggetti a rischi economici, normativi, del sentiment di mercato e politici. Il fondo potrebbe presentare occasionalmente una volatilità elevata.
  • Concentrazione: la concentrazione di investimenti nell’ambito di determinati titoli, settori, industrie o aree geografiche può influenzare i risultati.
  • Gestore: La performance di un investimento dipende dal team di gestori e dalle sue strategie. Qualora le strategie di investimento non funzionino come previsto, non emergano opportunità per attuare tali strategie o il team non riesca a metterle in atto con successo, un fondo potrebbe sottoperformare o subire delle perdite.
  • Hedging: Gli investimenti possono essere volatili e fluttuare.
  • Mercati emergenti: i mercati emergenti possono essere soggetti a rischi di custodia e politici, nonché a una certa volatilità. L'investimento in valute estere comporta rischi di cambio.
  • Sostenibilità: un rischio di sostenibilità può essere definito come un evento o condizione ambientale, sociale o di governance che, ove si verifichi, potrebbe causare un impatto negativo rilevante, effettivo o potenziale, sul valore di un investimento.
  • Valuta: il valore dell'investimento può risentire delle oscillazioni dei tassi di cambio. Il rischio valutario non coperto può esporre il fondo a una volatilità significativa.
Spazio pubblicitario