Spazio pubblicitario
Arabia Saudita, una storia di riforma del mercato
Investimento in Asia

Arabia Saudita, una storia di riforma del mercato

Imagen del autor

17 LUG, 2023

Di GAM Investments

featured
Convidivi
LinkedInLinkedIn
TwitterTwitter
MailMail

Meera Patel, Senior Manager – Sustainable and Thematic Investments di GAM

Con l'aumento degli investimenti sostenibili, la componente sociale è probabilmente la più difficile da misurare e interpretare ed è l'area in cui abbiamo più lavoro da fare come investitori.

Le misure ambientali, come le emissioni di carbonio, possono essere misurate nel tempo, ma chi stabilisce quali sono le migliori pratiche per gli standard sociali e a che punto il profilo di rischio sociale di un Paese lo rende una valida opportunità di investimento?

Ciò è guidato da organismi come l'Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL) o l'Ufficio dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Diritti Umani (OHCHR); ma ci sono una serie di misure strutturali che possono fornire potenti intuizioni su come i decenni futuri potrebbero svolgersi da una prospettiva sociale.

Perché è importante?

Interpretare gli sviluppi sociali è fondamentale per comprendere il profilo demografico e lo sviluppo di un Paese, nonché i conseguenti aumenti di produttività e la creazione di valore. Sebbene si tratti di un paese in fase nascente, e pur rimanendo consapevoli dei suoi scarsi risultati in materia di diritti umani e delle sue classifiche sulle libertà politiche e civili, riteniamo che non ci sia esempio più calzante delle significative riforme sociali in atto in Arabia Saudita, sostenute dal piano Vision 2030 che mira a ridurre la dipendenza dal petrolio.

Uno sviluppo fondamentale da sottolineare è l'introduzione delle politiche necessarie per colmare il gap per quanto riguarda il rispetto degli standard internazionali in materia di stato di diritto, giustizia e supervisione governativaSi tratta di un passo nella giusta direzione; si prevede che si continuerà a insistere su queste nuove politiche e sulle azioni basate su dati concreti per dare alle imprese la fiducia di investire a lungo termine e per rispondere alle preoccupazioni dei gruppi per i diritti umani. Già nel 2022, Amnesty International aveva denunciato esecuzioni di massa, processi iniqui presso la Corte penale specializzata (SCC) e sgomberi forzati in Arabia Saudita.

L’Arabia Saudita sta vivendo una trasformazione pubblica e multigenerazionale su diversi fronti che si traduce in un'economia più aperta.

La seconda area chiave da evidenziare è la Saudi Green Initiative, che mira a raggiungere l'azzeramento delle emissioni a livello nazionale entro il 2060, affrontando le sfide combinate della sicurezza energetica e della promozione della transizione energetica. Sono stati stanziati 700 miliardi di dollari per gli investimenti nella crescita dell'economia verde, ma il paradosso intrinseco è rappresentato dalle entrate petrolifere inaspettate del Paese, pari a 326 miliardi di dollari solo nel 2022.

Opportunità dal punto di vista degli investimenti

A sei anni dall'inizio del piano i cambiamenti registrati in Arabia Saudita sono chiaramente evidenti. Tre trasformazioni chiave e le relative opportunità da evidenziare sono:

  1. L'ascesa delle donne saudite. Tutto è iniziato nel 2017 con l'abolizione del divieto di frequentare palestre femminili, seguito dalla rimozione del divieto di guida l'anno successivo; il 2019 è stato un anno di trasformazione nelle riforme sociali per le donne in Arabia Saudita. Il sistema di tutela, che richiede essenzialmente il permesso di un tutore maschio per svolgere attività come il lavoro o i viaggi internazionali, è stato allentato e sono state introdotte protezioni contro la discriminazione sul lavoro. Ciò ha portato a un rapido aumento della partecipazione femminile alla forza lavoro. Tra i settori chiave che potrebbero beneficiare del potenziale aumento del reddito disponibile vi sono i servizi di fitness/, i beni di lusso, i ristoranti e le automobili.
  2. Introduzione del turismo. I visti per i turisti stranieri sono stati introdotti nel settembre 2019, e sono state annunciate diverse riforme sociali in vista di questo evento. Nel 2017 è stato abolito il divieto di intrattenimento (cinema e concerti) e l'anno successivo è stato rimosso l'obbligo legale per le donne di indossare il copricapo e l'abaya. I principali beneficiari saranno probabilmente gli alberghi e le strutture ricettive, le compagnie aeree e le infrastrutture aeroportuali, nonché l'aumento della domanda di attività ricreative domestiche.
  3. Momento di miglioramento. Le riforme sociali sono strettamente legate alle riforme della governance; queste ultime sono quelle che più di ogni altra cosa stimoleranno l'interesse degli investitori internazionali. C'è ancora molto lavoro da fare in questo senso per approfondire i mercati dei capitali e la liquidità. Nel 2022 abbiamo assistito a diverse riforme legali che hanno incoraggiato il miglioramento di indicatori quali Stato di diritto, Qualità della regolamentazione ed Efficacia del governo.

Sebbene le scarse classifiche sulle libertà politiche e civili rimangano una sfida per molti investitori, riteniamo che l'Arabia Saudita sia attualmente sottorappresentata negli indici e nei portafogli dei mercati emergenti. I fattori succitati evidenziano le potenziali opportunità derivanti da quella che potrebbe essere una delle più grandi storie di riforma del mercato nel prossimo decennio.

Spazio pubblicitario