Spazio pubblicitario
Intervistiamo Paolo Bucci, che ci presenta Euroclear: l’evoluzione di MFEX by Euroclear
Investimento in Tecnologia

Intervistiamo Paolo Bucci, che ci presenta Euroclear: l’evoluzione di MFEX by Euroclear

Paolo Bucci, Country Head Italy di Euroclear
Imagen del autor

30 OTT, 2023

Di Teresa M. Blesa di RankiaPro

featured
Convidivi
LinkedInLinkedIn
TwitterTwitter
MailMail
Paolo Bucci, Country Head Italy di Euroclear

MFEX by Euroclear, una piattaforma digitale globale di distribuzione di fondi acquisita nel 2021 dal Gruppo Euroclear, sta per intraprendere un entusiasmante percorso di rebranding e integrazione con la sua capogruppo. In questo processo, emergerà come Euroclear, una infrastruttura di mercato ad architettura aperta con la capacità di accogliere una varietà di entità specializzate verticalmente.

Già da oggi, Euroclear offre agli investitori un'ampia gamma di prodotti, tra cui fondi comuni, ETF, FIA, private capital, il tutto fornito attraverso un'unica soluzione efficiente che funge da baluardo per gli investitori. In questa intervista, Paolo Bucci, Country Head Italy di Euroclear, condivide insight e prospettive sulla trasformazione in corso e come questa sinergia sia in grado di arricchire l'ecosistema di investimento.

Cosa ha motivato la decisione di avviare un processo di rebranding e integrazione con l'azienda madre?

L’acquisizione di MFEX Group, piattaforma digitale globale di distribuzione di fondi, da parte del gruppo Euroclear, infrastruttura di mercato che vanta oggi oltre 3.1 trilioni di Asset Under Administration, è stata studiata e realizzata con convinzione nel corso del 2021, in quanto le complementarietà tra le due realtà sarebbero state in grado di produrre un significativo valore aggiunto, espresso attraverso le sinergie di reddito ed espansione dell'offerta di servizi ai clienti.

Il ruolo centrale storicamente detenuto da Euroclear e che continua a mantenere nell'ecosistema finanziario globale, in seguito al perfezionamento dell’acquisizione di MFEX Group ha logicamente avviato un percorso di rebranding che consentisse di presentarci come un’unica realtà coesa, un’architettura aperta che coinvolgesse tutto quello che è inerente all’investimento in strumenti finanziari e servizi post trading: dall’azionario, all’obbligazionario fino ai fondi comuni di investimento, ai fondi alternativi, passando per ETF e private market.

Quali specifiche modifiche possiamo aspettarci di vedere in MFEX man mano che si integra ulteriormente con Euroclear?

Non si tratta di modifiche sostanziali, ma di offrire - attraverso un unico accesso - una molteplicità di servizi. Euroclear si rivolge ad una clientela istituzionale attraverso una piattaforma One -Stop “Fund” - Shop Solution, ossia quello che ci piace tradurre come supermercato di fondi. I servizi offerti possono così essere acquistabili singolarmente, scegliendo le diverse strategie di investimento (non solo fondi, ma anche ETF e Private Market ad esempio) o il tipo di domicilio. Il tutto attraverso un unico canale d’accesso.

Descriveresbbe la visione di Euroclear come un'infrastruttura di mercato ad architettura aperta?

Riteniamo sia fondamentale stressare questo aspetto perché è il cuore della visione di Euroclear. L’idea che sta alla base della nostra strategia è stata quella di integrare la parte di trading sui fondi all’interno del gruppo, con l’intento di generare e gestire - attraverso un’architettura aperta - tutto quello che è inerente all’investimento in strumenti finanziari e servizi post trading. Più di 2.500 distributori e 3.000 case prodotto, una struttura trasparente e indipendente che non penalizza alcuna delle controparti coinvolte, permettendo così al cliente finale di avere accesso ad un’offerta ampia e più completa possibile.

Quali vantaggi offrirà questa nuova configurazione agli investitori ed entità specializzate rispetto alla struttura precedente?

I vantaggi sono facilmente individuabili: non solo maggiore funzionalità nell’accesso ai servizi, ma anche un abbattimento dei costi. Oggi, infatti, è opportuno, per scalabilità ed efficientamento dei costi, avere meno provider con cui interfacciarsi, integrando quindi i servizi, o puntando su un provider che possa offrirne il maggior numero tutti insieme.

Quale sarà l'esperienza dell'investitore nell'utilizzare la piattaforma Euroclear?

Le piattaforme Euroclear offrono una tecnologia End-To-End completamente sviluppata per il mercato degli investitori istituzionali. Per questo tipo di investitori i vantaggi del trading di fondi tramite Euroclear sono riassumibili in sicurezza, efficienza, vicinanza al cliente, accesso ad una banca dati digitale ed una soluzione AML/KYC alimentata da più di 1200 funds data points. Essendo regolati dalla direttiva CSDR e vantando un AA rating siamo in grado di fornire ai nostri clienti il massimo livello di sicurezza in ogni fase della transazione.

Quale ruolo avranno i fondi comuni, gli ETF e altre categorie di prodotti nell'offerta completa di Euroclear?

Oltre ai servizi inerenti il mondo fondi, Euroclear fornisce l'accesso al più vasto universo di prodotti multi-asset in un ampio ecosistema di partecipanti: 250.000 fondi in 52 giurisdizioni, inclusi fondi comuni di investimento, fondi hedge, ETF e private markets dando diretto accesso a 3.000 case prodotto e un'ampia rete di 2.000 distributori in tutto il mondo. L’offerta di Euroclear si caratterizza, quindi, per essere una soluzione one-stop-shop completamente integrato appartenente ad un’infrastruttura di mercato.

Come si assicurerà Euroclear di mantenere l'efficienza nell'offerta di prodotti, data la diversità di opzioni che prevedono di includere?

Per mantenere elevata la professionalità del servizio offerto all’investitore, la strategia del gruppo Euroclear negli ultimi anni è stata quella di acquisire sul mercato delle competenze, internalizzando nuove offerte attraverso la capacità di parti terze, inglobando poi quest’ultime all’interno del gruppo. Così facendo, è stato possibile un rafforzamento interno significativo, che non ha intaccato il valore della variegata offerta prodotti, anzi, ha permesso di mettere in campo le skills di esperti nei diversi servizi che oggi sono disponibili tramite la piattaforma Euroclear.

Questo è stato il caso di MFEX, che disponeva di un'ampia rete di distribuzione di fondi complementare all'esperienza post-trade di Euroclear nel settore dei fondi d'investimento, ma anche di altre società, come Goji, una fintech all'avanguardia specializzata nell’offerta di servizi ai mercati privati che ha permesso al gruppo Euroclear di arricchire le sue capacità nel mondo del private equity.

Quale sarà l'approccio di Euroclear nel fornire prodotti di investimento etici e sostenibili agli investitori?

Per avere a disposizione prodotti etici e sostenibili è fondamentale accedere a servizi di valutazione e reportistica ESG che permettano di inquadrare quali sono gli strumenti più green e responsabili. Per offrire questa possibilità ai propri clienti, tra le principali cooperazioni sul versante sostenibilità, Euroclear ha avviato una collaborazione con Greenomy, piattaforma di soluzioni digitali di reportistica EET che permette agli investitori istituzionali, asset manager, private bank e gestori patrimoniali, sempre attraverso un unico portale, di usufruire per tutti i fondi disponibili sulla piattaforma di un servizio di reportistica ESG, in conformità con l’European ESG Template.

Come affronterà Euroclear le regolamentazioni e i requisiti di conformità in questo nuovo contesto?

Per sostenere e rendere possibile un mercato sostenibile, Euroclear ha avviato un percorso al suo interno al fine di limitare impatto sull'ambiente, offrire un luogo di lavoro equo e inclusivo e condurre il business in modo etico e responsabile. Per fare ciò, nel corso dello scorso anno la società ha lavorato per rafforzare la propria struttura di governance, impegnandosi con i principali stakeholder per identificare KPI di sostenibilità e collaborando con partner esterni per assicurarci di essere ben posizionati per affrontare un futuro in rapida evoluzione. Per tener traccia di tutti i traguardi raggiunti e dei prossimi obiettivi posti, la società ha quindi prodotto un Sustanability Report.

Spazio pubblicitario
Spazio pubblicitario
Spazio pubblicitario